Kinshasa, Repubblica Democratica del Congo.

Con il Natale 2012, grazie all’aiuto di tutti, per la prima volta arriviamo in Africa. In particolare, nella Repubblica Democratica del Congo, un paese dilaniato da anni di conflitti e guerre civili, in cui centinaia di migliaiadi bambini stanno crescendo per le strade, senza una famiglia.

Molti di loro sono “bambini stregone”: piccoli allontanati dalle loro stesse comunità perché assurdamente accusati di praticare la magia nera.

Nella città di Kinshasa abbiamo un progetto ambizioso: avviare la prima vera casa-famiglia per i bambini abbandonati, con l’obiettivo ultimo di restituire loro, in un modo o nell’altro, il calore di una mamma e di un papà.

Diario dal congo